Corsi

Tutte le lezioni sono tenute da insegnanti diplomati IKYTA-KRI
(titolo riconosciuto dall’Area Disciplina Orientali UISP).
La frequenza è libera e la lezione di prova è sempre gratuita.

Yoga per principianti e avanzati

1 giugno 2018

donne in posizione del lotoI Corsi offerti dal nostro Centro sono aperti sia a praticanti esperti che a principianti, anche assoluti, in classi eterogenee e assolutamente inclusive (questa è una delle caratteristiche salienti del Kundalini Yoga e/o del Gatka secondo gli insegnamenti di Yogi Bhajan). È cura e responsabilità degli insegnanti adattare la pratica alla condizione e alle caratteristiche peculiari di ciascuno, tenendo presente che “adattare” non significa “modificarla” (o peggio ancora “stravolgerla”), bensì renderla fruibile e utilizzabile così che questa possa offrire gli effetti che la caratterizzano. Non esiste un ideale astratto di “perfezione” né forzature di alcun genere: è fondamentale il modo nel quale i dettagli della tecnica, sempre rispettati, vengono fatti propri dai praticanti attraverso le indicazioni degli insegnanti, in modo armonico e fluido.

VEDI GLI ORARI

Yoga pre e post parto

1 giugno 2018

Il percorso “Yoga per Donne”: Yoga in gravidanza & Yoga post-parto

Il nostro Centro si offre come punto di riferimento nell’affrontare con serenità e preparazione i momenti che caratterizzano i cicli di vita della donna, con particolare riferimento al periodo della gravidanza e a quello immediatamente successivo del post-parto, quando cioè la donna si trova a confrontarsi con la propria forza creativa all’apice della sua capacità espressiva ma nel contempo ad affrontare le difficoltà, personali e sociali, che la vita di tutti i giorni porta con sé. È in queste situazioni che l’affidarsi ad un approccio basato sull’antica conoscenza yogica risulta vincente, per imparare o semplicemente riscoprire in maniera naturale e spontanea le proprie innate risorse e riuscire quindi ad attingervi in qualsiasi momento.

Yoga in gravidanza

Soprattutto negli ultimi anni il tema della gravidanza, fortunatamente, sta uscendo da tutta una serie di luoghi comuni e retaggi culturali che impedivano alla donna di vivere pienamente e serenamente questa esperienza davvero unica. In questa ottica una risposta alle necessità della donna ed un sostegno veramente a tutto tondo è offerto da un percorso pre-parto che si giova delle conoscenze di una disciplina millenaria e attenta alla persona in ogni suo aspetto come lo Yoga.

Ma, in realtà, in cosa consiste un Corso di Yoga pre-parto? In estrema sintesi, i Corsi di “Yoga pre-parto” o di “Yoga di preparazione al parto”, comunque li si voglia chiamare, potrebbero essere definiti come un sistema per affrontare in maniera ottimale i mesi della gravidanza (oltre a fornire indicazioni mirate per l’immediato post-parto). Grazie ad insegnamenti provenienti direttamente dalla disciplina dello Yoga (come ogni attività del nostro Centro noi ci rifacciamo soprattutto agli insegnamenti del Maestro indiano Yogi Bhajan) si segue un percorso integrato che aiuta la donna incinta a vivere serenamente e in maniera assolutamente naturale i cambiamenti fisici ed emotivi che la gravidanza porta con sé….. [Leggi l’articolo intero]

Yoga post-parto

Il momento emozionante del parto, il vedere davanti ai propri occhi il compimento del miracolo della nascita, è solo il primo passo di un viaggio che, di fatto, cambia radicalmente la vita dei neogenitori. Nuovi equilibri andranno cercati e la coppia (o talvolta il genitore singolo) si troverà a vivere con amore ed entusiasmo (ma non per questo senza difficoltà) i primi passi nel mondo dell’essere genitore.In questa ottica è nostra intenzione offrire Classi di Kundalini Yoga aperte a quelle neomamme (sia che provengano dai nostri Corsi pre-parto sia che provengano da esperienze differenti) che, in compagnia dei propri bambini, intendono ristabilire un contatto con il proprio corpo dopo il parto, per celebrare così la magia della vita in uno spazio sereno ed elevante senza dover rinunciare o dovendo sottrarre tempo ed attenzioni ai propri bambini. Si prende parte così ad una bellissima esperienza di condivisione che è occasione per crescere insieme e per condividere con altre mamme questa nuova fase della vita, intensa e meravigliosa….. [Leggi l’articolo intero]

VEDI GLI ORARI

Yoga in gravidanza

1 giugno 2018

Corsi di preparazione al parto: un percorso di gravidanza consapevole

Soprattutto negli ultimi anni il tema della gravidanza, fortunatamente, sta uscendo da tutta una serie di luoghi comuni e retaggi culturali che impedivano alla donna di vivere pienamente e serenamente questa esperienza davvero unica.

In questa ottica una risposta alle necessità della donna ed un sostegno veramente a tutto tondo è offerto da un percorso pre-parto che si giova delle conoscenze di una disciplina millenaria e attenta alla persona in ogni suo aspetto come lo Yoga.

Ma, in realtà, in cosa consiste un Corso di Yoga pre-parto?

In estrema sintesi, i Corsi di “Yoga pre-parto” o di “Yoga di preparazione al parto”, comunque li si voglia chiamare, potrebbero essere definiti come un sistema per affrontare in maniera ottimale i mesi della gravidanza (oltre a fornire indicazioni mirate per l’immediato post-parto). Grazie ad insegnamenti provenienti direttamente dalla disciplina dello Yoga (come ogni attività del nostro Centro noi ci rifacciamo soprattutto agli insegnamenti del Maestro indiano Yogi Bhajan) si segue un percorso integrato che aiuta la donna incinta a vivere serenamente e in maniera assolutamente naturale i cambiamenti fisici ed emotivi che la gravidanza porta con sé (serenità e consapevolezza che hanno un impatto assolutamente positivo e salutare sullo sviluppo e sulla salute del/della nascituro/a).

Tale percorso è incentrato sulla pratica e sull’esperienza di esercizi fisici specifici, volti a conoscere e fare propri degli strumenti utili ad alleviare in maniera naturale le tensioni che si manifestano con la crescita del feto che porta ad un cambiamento degli equilibri posturali della donna (tensioni a carico della colonna vertebrale, lombalgie e sciatalgie); tecniche di respirazione, utili alla donna come strumento per confrontarsi e gestire al meglio i propri stati d’animo (padronanza tecnica che si rivela poi fondamentale nel momento del travaglio per affrontare il dolore con la capacità di non creare ulteriori tensioni che non farebbero altro che esacerbare le sensazioni di sofferenza e paura); tecniche di meditazione per rilassare le tensioni più profonde (ai cambiamenti fisici se ne aggiungono altri relativi alla sfera emotiva e mentale) e stabilire con il corpo un rapporto di sana e serena consapevolezza; infine, momenti di approfondimento teorico-pratici, d’aiuto alla donna per affrontare e conoscere meglio ogni aspetto e tematica legata alla gravidanza (dall’alimentazione alla cura di sé, dalle tecniche di massaggio in cui è coinvolto anche il partner ad aspetti di anatomia e fisiologia ecc.)… a cui va aggiunta la fondamentale importanza del lavoro di gruppo: donne incinte che si confrontano con altre donne incinte, donne incinte che vivono la gravidanza non come momento o espressione di una tensione o esperienza esclusivamente personale ma come terreno di scambio esperienziale e sostegno reciproco.

Quale migliore soluzione per vivere ed alleviare lo stress psico-fisico-emotivo della gravidanza ed arrivare vivere questo periodo, e infine il momento del parto, con serenità e consapevolezza?

Ek Ong Kar

A chi si rivolge l’offerta dei Corsi di Yoga in gravidanza?

Un mito assolutamente da sfatare è quello che lo Yoga sia una disciplina adatta solamente ad acrobati e/o contorsionisti. Qualunque donna, con qualsiasi esperienza relativa allo Yoga o anche senza esperienza alcuna, può seguire questi Corsi. Di norma sono sufficienti poche lezioni per assimilare le informazioni di base e seguire tranquillamente il proprio percorso nella pratica, soprattutto poiché le tecniche e gli esercizi proposti alla donna incinta sono assolutamente mirati e diretti alla sua condizione e alle sue possibilità.

Per questa ragione, per una donna che vive una normale gravidanza non esistono controindicazioni alla partecipazione di questo tipo Corsi e se ne consiglia la frequentazione già a partire dall’inizio del quarto mese di gravidanza (situazione ottimale ma non obbligatoria).

L’eventuale presenza del partner, che abbia deciso di assistere o meno al parto, è sempre benvenuta (ma non è mai obbligatoria): condividere con la propria compagna l’esperienza del Corso può aiutare il partner a vivere la gravidanza con un coinvolgimento maggiore e, soprattutto, gli fornirà quegli strumenti e quelle nozioni in grado di sostenerla in maniera più attenta e vicina alle reali necessità del momento.

Un pre-requisito che richiediamo sempre è che la donna incinta abbia un medico di fiducia che segua la gravidanza (il suo parere è sempre vincolante circa l’opportunità o meno di intraprendere qualsiasi tipo di attività). È importante tenere sempre a mente che l’insegnante del corso pre-parto non è un medico e che qualsiasi sua indicazione non va considerata come prescrizione o consiglio circa terapie mediche che non sono di sua competenza.

VEDI GLI ORARI

Ek Ong Kar

Un ringraziamento sincero e doveroso a Silvia e Paolo (e Lara!) per averci concesso di pubblicare la foto della piccola Lara con la mamma!

Ek Ong Kar

Libri consigliati:

Gift of Giving Life – vol.1 e 2 (Tarn Taran Kaur – ing)
Conscious Pregnancy – Yoga Manual (Tarn Taran Kaur – ing)
Bountiful, Beautiful, Blissful (Gurmukh – ing)

Corso insegnanti Kundalini Yoga I livello

1 giugno 2018

Il Centro Yoga Jap ospiterà il prossimo Corso di Formazione Insegnanti di Kundalini Yoga I Livello. Tale corso teorico/pratico, di durata annuale, comprende insegnamenti per un totale di circa 270 ore. I corsi sono tenuti da un’équipe internazionale e sono riconosciuti a livello internazionale dal KRI (Kundalini Research Institute) e dall’IKYTA (International Kundalini Yoga Teacher Associations); a livello nazionale i diplomi sono riconosciuti dalla UISP – Area Discipline Orientali).

Yogi Bhajan Nanak in meditazione
Yogi Bhajan Nanak

Comprendere la natura, la tecnologia e i concetti fondamentali del Kundalini Yoga ~  Vivere un’esperienza di crescita attraverso la pratica di questi insegnamenti ~ Sviluppare le competenze, la sicurezza e la consapevolezza richieste per insegnare Kundalini Yoga ~ Sviluppare uno stile di vita consapevole ~ Sperimentare il saper stare in gruppo creando legami con gli altri partecipanti, con gli insegnanti e la comunità 3HO nel mondo ~ Sviluppare un legame con la “Catena d’Oro” attraverso gli insegnamenti del Maestro Yogi Bhajan ~ Definizione di “Yoga”, identità dell’insegnante ~ Le origini dello Yoga, il percorso Kundalini ~ Conoscere e condividere la tecnologia: asana e posture, kriya, respiro, suono, mantra, meditazione e consapevolezza, attraverso la pratica personale ~ Anatomia yogica e occidentale ~ Medicina Ayurvedica ~ Stile di vita yogico e Umanologia ~ Filosofia Yogica ~ Ruolo e responsabilità dell’insegnante ~ Aspetti giuridico-legali-fiscali della figura dell’insegnante di  Kundalini Yoga

SEDE DEL CORSO

Centro Yoga Jap – Via Aurelia 619 (Smooth Hotel Rome West) – 00165 ROMA

Per richiedere informazioni più dettagliate è possibile utilizzare il modulo nella pagina “Contatti”
Sarà nostra cura rispondere prima possibile.

 

Corso insegnanti Kundalini Yoga II livello

1 giugno 2018

Il Centro Yoga Jap ospita un Corso di Formazione Insegnanti di Kundalini Yoga di II Livello (“KRI Level Two Transformation Course”) della durata complessiva di circa due anni, riguarda argomenti specifici che, di modulo in modulo verranno analizzati e approfonditi grazie alla guida di insegnanti esperti e qualificati.

Il diploma, ottenuto al completamento con successo di tutti e cinque i singoli moduli (non necessariamente seguiti nell’ordine indicato sotto o tutti presso lo stesso Centro), è riconosciuto a livello internazionale dal KRI (Kundalini Research Institute).

banner corso insegnanti kundalini yoga

SEDE DEL CORSO

Centro Yoga Jap – Via Aurelia 619 (Smooth Hotel Rome West) – 00165 ROMA

Per richiedere informazioni più dettagliate è possibile utilizzare il modulo nella pagina “Contatti”
Sarà nostra cura rispondere prima possibile.

 

Gatka

1 giugno 2018

Tratto da yb-akhara.it e gatka.eu
(autore – “Webmaster Gatka.eu”)

Il Gatka è un’antica arte marziale indiana. Gatka ha vari significati “Grazia“, “Estasi“, “Fermare la mente“. Gatka è un sistema d’armi, dalle mani nude alle armi da fuoco percorrendo un tragitto che passa per il coltello, la spada, il bastone lungo, l’arco, ecc. I suoi movimenti sono basati sul movimento infinito dell’otto (?).

Nasce e si sviluppa come metodo di combattimento meditativo basato sulla ricerca di equilibrio fisico e mentale. L’armonia dei movimenti e l’uso anche in contemporanea di armi diverse rende quest’arte marziale veramente affascinante e attuale. Infatti, gestire sollecitazioni a 360° e mantenere uno stato mentale neutro, fa del Gatka il naturale riferimento per praticanti di qualsiasi tipo di Yoga.

La conoscenza di questa arte marziale si è diffusa in Occidente grazie al Maestro Yogi Bhajan che passò gran parte della propria maturità vivendo ed insegnando negli USA e viaggiando in tutto il mondo per condividere i suoi insegnamenti.

Altri due uomini, in seguito, hanno contribuito alla conoscenza di questa arte marziale in Occidente: Baba Nihal Singh Khalsa e Guru Shabad Singh Khalsa De Santis.

Oggi in India la trasmissione di questa arte marziale è strettamente collegata alla trazione Sikh, mentre in Occidente è improbabile che i praticanti di Gatka abbiano scelto questa arte marziale per proseguire la tradizione Sikh. In Occidente il Gatka è sì presentato come un’arte marziale con questa origine Sikh, ma altresì come disciplina in grado di dare al praticante degli strumenti che utilizzerà per raggiungere un equilibrio psico-fisico.

Attraverso i movimenti e le tecniche del Gatka, l’allievo è in grado di pervenire ad un equilibrio della Mente Negativa e della Mente Positiva, favorendo così il bilanciamento della MENTE NEUTRA. Con la ripetizione di precisi schemi di movimento, si sviluppa uno stato di coscienza in cui il discepolo può allargare il proprio spazio personale, espandere i propri confini e le proprie opportunità, in senso fisico, mentale, emotivo e sociale. Con la pratica del Gatka lo spazio personale viene percepito come più ampio, piacevole, comodo e concreto.

Questa arte marziale può quindi descriversi come pratica meditativa che coltiva quel particolare stato di totale e concreta presenza a se stessi e al mondo circostante.

In India il Gatka nacque per combattere il “nemico fuori”, mentre in Occidente la sua pratica insegna a confrontarsi anche con il “nemico dentro di noi”, l’inconscio, che se inesplorato può divenire pericoloso ma che, se conosciuto, può essere gestito e divenire fonte di forza.

Lo strumento principale di questa arte marziale è la SPADA, ma vengono utilizzate tutte le armi e anche le mani nude. La Spada nel Gatka viene usata secondo il movimento del moto infinito, basato sulla forma dell’otto ripiegato. Questo movimento permette di cambiare i piani di attacco e difesa, senza mai interrompere il moto della spada. Si viene così a generare una sorta di sfera intorno al guerriero in cui esso è libero di cambiare obiettivo o funzione. In questo modo il praticante sarà anche libero di usare tutte e due le braccia, muovendosi insieme alla sfera che lo circonda e lo protegge, in tutte le direzioni del piano. Il controllo dello spazio interno ed esterno, e l’utilizzo di tutte le armi, permette al Gatker di affrontare più avversari contemporaneamente, creando un sistema di difesa a 360°.

VEDI GLI ORARI

Yoga post parto

18 maggio 2018

Corsi di Yoga post-parto: un percorso di rinascita consapevole

Il momento emozionante del parto, il vedere davanti ai propri occhi il compimento del miracolo della nascita, è solo il primo passo di un viaggio che, di fatto, cambia radicalmente la vita dei neogenitori.

Nuovi equilibri andranno cercati e la coppia (o talvolta il genitore singolo) si troverà a vivere con amore ed entusiasmo (ma non per questo senza difficoltà) i primi passi nel mondo dell’essere genitore. In questa ottica è nostra intenzione offrire Classi di Kundalini Yoga aperte a quelle neomamme (sia che provengano dai nostri Corsi pre-parto sia che provengano da esperienze differenti) che, in compagnia dei propri bambini, intendono ristabilire un contatto con il proprio corpo dopo il parto, per celebrare così la magia della vita in uno spazio sereno ed elevante senza dover rinunciare o dovendo sottrarre tempo ed attenzioni ai propri bambini.

Si prende parte così ad una bellissima esperienza di condivisione che è occasione per crescere insieme e per condividere con altre mamme questa nuova fase della vita, intensa e meravigliosa.

Il Kundalini Yoga (come insegnato in Occidente dal Maestro indiano Yogi Bhajan) è uno strumento idoneo per le donne durante il periodo postnatale poiché favorisce il recupero della forza e della tonicità in modo sicuro ed efficace.

Gli esercizi previsti sono specifici per il rafforzamento del pavimento pelvico, gambe e schiena, ma anche per rilassare e sciogliere le tensioni, mentali e fisiche, che normalmente vanno ad accumularsi nella zona delle spalle, del collo, delle braccia e della schiena stessa.

Lo Yoga inoltre rilassa il sistema nervoso ed equilibra il sistema endocrino, favorendo l’armonia tra le necessità del corpo fisico e gli stati emotivi.

Le lezioni sono aperte a donne di tutte le età ed esperienza: qualunque donna, con qualsiasi esperienza relativa allo Yoga o anche senza esperienza alcuna, può seguire questi Corsi. Di norma sono sufficienti poche lezioni per assimilare le informazioni di base e seguire tranquillamente il proprio percorso nella pratica insieme al resto del Gruppo.

Si può frequentare a partire dal 40° giorno dopo il parto fino ai due/tre anni di vita del bambino: le Classi includono attività speciali per favorire la connessione con il proprio bebè e la relazione con le altre mamme attraverso esercizi mirati, tecniche di meditazione e mantra (i bambini potranno essere coinvolti o semplicemente essere accolti in uno spazio sereno ed elevante).

VEDI GLI ORARI

Yoga per bambini

10 maggio 2018

Unendo gioco e movimento, lo Yoga è una disciplina completa per tutti i bambini. È ottima per lo sviluppo fisico, migliora l’attenzione, la fiducia in se stessi e la relazione con gli altri, stimola la creatività e migliora l’autocontrollo.

I bambini attraverso il gioco imparano a percepirsi come individui e a sapersi rilassare attraverso una respirazione consapevole. Una corretta respirazione ci guida verso un rilassamento fisico, psichico e mentale.

Oggi anche i bambini vengono stressati dalla continua competizione sportiva e scolastica. Nello Yoga non c’è giudizio e ogni bambino gioca in armonia creando unione con gli altri: ognuno impara a rispettare il proprio spazio e quello degli altri.

Molti bambini hanno difficoltà a rilassarsi e purtroppo la società odierna ricca di stimoli come computer, play station, programmi televisivi poco educativi non aiutano la loro crescita. Dover seguire i ritmi frenetici che la società ci offre non va certo a loro vantaggio!

Lo Yoga può aiutarli a:

Migliorare la concentrazione

Stimolare la capacità di apprendimento

Ridurre ansia, stress e aggressività

Stimolare l’equilibrio e l’elasticità

Migliorare naturalmente la postura

Armonizzare e rafforzare l’apparato scheletrico e muscolare

Favorire la libertà di espressione

Sviluppare la consapevolezza del respiro e del proprio corpo

Nutrire l’intelligenza razionale ed emotiva

per imparare a conoscere il mondo

Tutto questo si può raggiungere attraverso l’esercizio fisico, il gioco, la fantasia, racconti di brevi storie, disegni (mandala), rilassamenti guidati e molto altro.

Seguendo la propria voce interiore e vivendo il proprio centro i bambini restano per tutta la vita disponibili all’apprendimento, creativi e sereni.

Affinchè ognuno di loro possa apprezzare e utilizzare la propria libertà personale, dobbiamo essere pronti a tracciare confini precisi e chiari, per garantire l’osservanza delle regole di gioco che servono a proteggere questi confini.

Quando i bambini si sentono abbastanza liberi e accettati per quello che sono, imparano più volentieri e più facilmente.

VEDI GLI ORARI